Ogni quanto andrebbe annaffiata una pianta?

Non esiste una risposta precisa a questa domanda, ma ecco alcuni trucchetti per capire quando annaffiare una pianta:

  1. Mettete una mano sopra la foglia e una sotto: se la pianta è fresca, significa che non ha sete, se invece è calda vuol dire che ha bisogno di acqua.
  2. Quando disidratate le piante si afflosciano, quindi bisogna innaffiare.
  3. Se la pianta in vaso emana un cattivo odore, bisogna innaffiare con minore frequenza.
  4. Nelle giornate calde le piante necessitano di più acqua e viceversa durante l’autunno e l’inverno.

Bisogna anche tener conto che gli eccessi di acqua possono danneggiare la pianta, infatti fanno marcire i fiori e compaiono delle macchie sulle foglie. Per salvare la pianta si può provare a trapiantarla in un nuovo vaso con terriccio, sabbia e ghiaia.

(Alessandra Marenga, Maryam Youssef)

Annunci

Informazioni su Keplero Garden & Microbiology

Si discute di orticoltura, ma anche di alimentazione, di fitoterapia, di ecologia, di riqualificazione urbana, di didattica e di tanto altro!
Questa voce è stata pubblicata in coltivazioni, giardinaggio e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...